Nella sua conferenza stampa pre-festival Achille Lauro ha raccontato : «Arriviamo a Sanremo con la stessa filosofia che avevamo all’epoca di Rolls Royce, è una vetrina in cui presentare il nostro progetto. Quello era un pezzo punk, una proposta diversa da quello che facevo io e da quello che proponeva tutta la new wave italiana. Con Domenica si chiude un cerchio, ha una forte connessione con quel pezzo ma mostra anche un’identità che è emersa in tutti questi anni, un’evoluzione, un cambio di sound e uno sperimentare, sempre con la stessa anima».

Si presenterà quindi con un brano, Domenica, che è un po’ come un cavallo di Troia per il Lauroverso, ovvero la chiave d’accesso a una serie di progetti come il repack del disco Lauro, un tour con orchestra e band pensato come «un crossover con il musical», un concerto-evento. «Per me nel 2022 la musica si guarda, si ascolta, si percepisce, è un mondo che spazia ovunque» afferma Lauro.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com