01- MASTER KG | JERUSALEMA

02- TOPIC ft A7S | Breaking Me

03- DUA LIPA | Levitating

04 – JWASH 685 ft JASON DERULO | Savage Love

05 – BOMDABASH ft A. AMOROSO | Karaoke

06- PURPLE DISCO MACHINE | Hypnotized

07- ACHILLE LAURO | Bam Bam Twist

08- HARRY STYLES | Watermelon Sugar

09- LADY GAGA ft ARIANA GRANDE | Rain On Me

10- BOSH ft J.AX e FABRI FIBRA | Djomb Remix

11- TOMMASO PARADISO | Ricordami

12- EMMA | Latina

13- MAROON 5 | Nobody’s Love

14- TAKAGI & KETRA ft ELODIE | Ciclone

15- ROCCO HUNT ft ANA MENA | A un Passo dalla Luna

16- IRAMA | Mediterranea

17- JOEL CORRY | Head & Heart

18- FRED DE PALMA ft ANITTA | Paloma

19- CLEAN BANDIT & MABEL | Tick Tock

20- TIZIANO FERRO | Rimmel

22 Ottobre 2020

Play Radio

Play Your Momen

I The Struts agli i-Days 2021 di Milano: ecco i biglietti del concerto della band di Strange Days in Italia.

Gli Struts hanno saranno protagonisti degli i-Days di Milano nel 2021. La band inglese torna nel nostro paese, dopo la lunga pausa obbligatoria per il Coronavirus. I biglietti degli eventi potranno essere acquistati a partire dal 13 ottobre. Si tratta di un evento molto atteso dai fan del gruppo capitato Luke Spiller che, in pochi anni, si è guadagnato la stima, l’affetto e l’apprezzamento dei pubblici internazionali.

Gli Struts suoneranno in Italia. La band, capitanata dall’eclettico Luke Spiller, infatti, ha annunciato un live a Milano, agli i-Days 2021. La data da segnare con il circoletto rosso è l’11 giugno 2021, la stessa degli Aerosmith.

Si potranno acquistare i biglietti dal 13 ottobre su TicketOne e nei vari punti vendita autorizzati alla vendita. I biglietti già acquistati per la serata degli Aermosmith resteranno validi anche per il concerto degli Struts.

L’ultimo album della band, intitolato Young & Dangerous, uscito nel 2018, è stato molto apprezzato ed ha seguito Everybody Wants del 2016, in cui i membri del gruppo hanno espresso sonorità uniche e particolari, che li hanno distinti dalla massa.

Lo sfarzoso Luke Spiller è stato paragonato a Freddie Mercury dei Queen, ma non solo: anche a Mick Jagger dei Rolling Stones e a Tim Curry. Il cantante degli Struts però non se ne preoccupa. Secondo quanto riporta Ecollegetime:

Nulla è davvero cambiato da quando avevo 14 o 15 anniSto ancora facendo la stessa cosa: fantasticare e imitare i miei eroi e ora vengo pagato“. 

Fondata solamente nel 2012, la band ha aperto concerti per i Rolling Stones, iFoo Fighters, gli Who e per i Guns N ‘Roses.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com